Brevetto 1

… le spiagge del Nord-Ovest

Percorso bellissimo che segue in buona parte il percorso degli agonisti del GranGiro ma che offre tanti altri aspetti delle cose naturali esistenti in zona! È una randonnée particolare da fare a testa alta per gustare con calma e rilassati tutte quelle meraviglie della natura! Prima della partenza sarà consegnato il Road Book con le indicazioni stradali e dei Controlli/Ristori. La colazionesi fa  in hotel e poi al Controllo/Ristoro si avrà il Cestino-pasto fornito dall’hotel: tutti i ciclisti certamente arriveranno in tempo per la cena in hotel.

IL PERCORSO: Si parte dall’Hotel Baia di Conte e si va subito a vedere il panorama dal Capo Caccia (sarà allo start degli agonisti del GiroSardegna!); poi si seguondo le frecce indicative del percorso segnato per il GranGiro (Palmadula, rotonda di Pozzo San Nicola –ristoro-, Stintino -spiaggia La Pelosa, con la spettacolare immagine dell’Isola Piana, e dell’Asinara-, Pozzo San Nicola –ristoro-, Palmadula) ma a Palmadula (km 98 dei randonneurs) si abbandona il percorso degli agonisti per scendere al mare e “gustare” l’Argentiera (una miniera abbandonata diventata set di films); poi si ritorna a Palmadula e si riprende il percorso frecciato che si lascia ancora una volta (km 119) per andare a costeggiare il Lago Baratz (unico lago naturale esistente in Sardegna) e vedere la Caletta di Porto Ferro (c’è da fare un chilometro e mezzo di buona strada sterrata … ma ne vale la pena!) per poi tornare ancora sul percorso degli agonisti e lasciarlo ancora una volta per andare alla Cala di Porticciolo.

Quindi, arrivati in prossimità dell’Hotel Baia di Conte (km 139), si svolta in direzione Alghero per affrontare l’unica vera fatica della giornata: la scalata del Monte Doglia (le antenne sono a 389 metri slm enell’ultima parte della salita si sale sempre a due cifre … ma la vista è veramente spet-ta-co-la-re!!).

Si riscende per andare a costeggiare tre bellezze naturali che si trovano dentro Alghero: le Spiaggia di Maria Pia, la Spiaggia del Lido e lo Stagno di Calich poi, tornando verso l’Hotel, si fa ancora una deviazione per andare a vedere la Spiaggia delle Bombarde, la Cala dei Pini, la Spiaggia del Lazzaretto e Cala Spinosa per poi dirigersi verso Maristella e, dopo il panorama sulla Baia di Conte dalla Torre di Porto Conte, si costeggia la baia fino a tornare in Hotel: Si saranno fatti decine di scatti fotografici e di video di un percorso spettacolare che solo il Nord-Ovest della Sardegna può offrire … e si arriverà in tempo per la cena!

Fai sapere ai tuoi amici a quale fantastica esperienza parteciperai. Condividi con loro questa pagina

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email